Non scuoterlo!

E’ il titolo  campagna lanciata da Terres des Hommes, con il patrocinio della Società Italiana di Pediatria, per  la prevenzione della  Shaken Baby Syndrome (Sindrome del bambino scosso). Al centro dell’iniziativa  uno spot interpretato dall’attore Alessandro Preziosi, che sarà trasmesso su La7 e Sky a metà marzo.

La Sindrome del bambino scosso è una delle forme più frequenti di maltrattamento (anche involontario)  di bambini molto piccoli.  ll bambino viene scosso violentemente dai genitori o da chi si prende cura di lui come reazione al pianto inconsolabile. Bastano pochi secondi di scuotimento per provocare la Sindrome del bambino scosso, che può causare lesioni cerebrali permanenti (ritardo mentale, paralisi cerebrale, cecità) o addirittura la morte. Il  picco di incidenza della SBS si ha tra le 2 settimane e i 6 mesi di vita. A quell’età il bambino non ha ancora il controllo del capo perché i muscoli del collo sono deboli, la testa è pesante rispetto al corpo, e il cervello, di consistenza gelatinosa, se scosso, rimbalza contro il cranio.  Mai scuotere un bambino!