Freddo e raffreddore: cosa c’è da sapere

 

Dottor Antonio Di Mauro

Pediatra presso l’Azienda Sanitaria Locale BAT

Con l’arrivo del freddo, aumentano anche i malanni che vengono comunemente definiti invernali. Ma è davvero il freddo il responsabile di raffreddore e influenza?

Rinovirus, virus respiratori e raffreddori

Nonostante il nome “raffreddore” faccia subito pensare al freddo, il responsabile è spesso un virus. Il più comune è il Rinovirus, ma ce ne sono tanti altri. I sintomi del raffreddore sono solitamente blandi e si auto-risolvono nel giro di qualche giorno. Ma può succedere che il raffreddore si complichi, ad esempio in bronchiti o broncopolmoniti, e nei più piccoli, nella temutissima bronchiolite.

I virus respiratori si diffondono in due modi:

-attraverso i contatti tra persona e persona (strette di mano, baci e abbracci, condivisione di oggetti infetti);

-attraverso le goccioline di saliva che rilasciamo quando starnutiamo, tossiamo, parliamo. Queste goccioline si diffondono negli ambienti e possono contagiare chi respira la stessa aria.

Una volta inalati, i virus respiratori colpiscono la mucosa che riveste le nostre vie aeree e causano il raffreddore.

Freddo e raffreddore

Ma allora perché ci si ammala di più di inverno, con il freddo, e non d’estate, con il caldo? Nei mesi freddi, ci esponiamo meno al sole, mentre in estate lo facciamo spesso. Il sole favorisce la produzione di vitamina D, essenziale per il buon funzionamento del sistema immunitario. In inverno, oltre a uscire poco, siamo più portati a vivere in luoghi chiusi e affollati. Ed è lì che, con maggiore probabilità, possiamo avere a che fare con soggetti portatori di virus.

Come comportarsi con i bambini?

I bambini dovrebbero giocare all’aria aperta anche in inverno. È una attività fondamentale sia per la salute fisica sia una opportunità di crescita e di sviluppo psicofisico. L’importante è coprirsi bene e vestirsi a strati in modo tale da adeguare la copertura in base agli ambienti in cui ci si trova. Una bella passeggiata al parco, in riva al mare, o nei giardini pubblici non ha mai fatto male a nessuno. Anzi può essere un momento di condivisione per la famiglia, lontani da TV, telefonini, lavoro, casa e auto.

5 consigli per prevenire il raffreddore

-Ventilare e umidificare gli ambienti

-Idratarsi

-Lavarsi le mani

-Evitare il fumo passivo

-Vaccinarsi contro il virus per l’influenza