Mai più dolore in pronto soccorso

Prof. Luigi Memo

Consigliere Nazionale SIP

Cresce l’attenzione su questo tema dopo la Consensus di 16 Società Scientifiche

Stilato un decalogo per la valutazione del dolore nel bambino in PS 

La Società Italiana di Pediatria assieme ad altre 16 Società Scientifiche Italiane (ACP – AIEOP – AOPI- AMIETIP- FIARPED – FIASO – FISM – ONSP – SARNePI – SIAARTI – SIMEU – SIMEUP – SIN- SIPO – SIPPS – SIMGePed) che, direttamente o indirettamente, hanno fra i propri campi di interesse anche la gestione del bambino, ha partecipato al progetto di una Consensus sulla corretta gestione del dolore nel paziente pediatrico in Pronto Soccorso: COnsensus on Pediatric Pain in the Emergency Room (COPPER PROJECT), promossa dal Gruppo Piper (Pain In Pediatric Emergency Room) coordinata dalla Professoressa Franca Benini, con l’obiettivo di fornire uno strumento semplice, ma efficace per implementare e guidare un cambiamento reale nell’ambito della gestione del dolore del bambino in Pronto Soccorso, cambiamento dovuto e ormai difficilmente procrastinabile.

Sebbene, negli ultimi anni siano stati compiuti notevoli progressi nella valutazione/misurazione del dolore nelle diverse età pediatriche e nelle diverse situazioni cliniche e le possibilità d’intervento terapeutico antalgico siano aumentate sia nella direzione di nuove strategie farmacologiche e non farmacologiche, sia nella direzione di nuove molecole e nuove modalità di somministrazione, l’attenzione al problema è ancora limitata e, tuttora, sono moltissime le conferme che evidenziano come la gestione del dolore pediatrico sia lontana dalle reali possibilità d’intervento.

I partecipanti alla Consensus hanno approvato un decalogo per la valutazione ed il monitoraggio del dolore nel bambino in un contesto di emergenza/urgenza, ovvero 10 fondamenti dell’approccio al dolore pediatrico in Pronto Soccorso, proponendone le motivazioni, declinando brevemente le strategie, ma soprattutto ribadendo come il dolore possa e debba essere sempre misurato e trattato, riconfermando la centralità al paziente bambino, un ruolo che spesso non gli viene riconosciuto.

Con questa Consensus, PIPER e le Società Scientifiche Italiane, vogliono riconfermare l’estrema importanza di una risposta corretta ed efficace ai bisogni di analgesia del paziente pediatrico in Pronto Soccorso, risposta che rappresenta un diritto inalienabile da un punto di vista etico e deontologico ed una risposta dovuta da un punto di vista clinico. Le Società Scientifiche si augurano che questo Documento possa contribuire ad un cambiamento di attitudine nella gestione del dolore pediatrico dei Professionisti della Salute e possa stimolare un rafforzamento di conoscenza e competenza in questo ambito.

La diffusione capillare della Consensus in tutti i Pronto soccorso Italiani potrà contribuire al cambiamento culturale nei confronti del “dolore”, sintomo temuto da tutti, ma ancora troppo spesso, soprattutto se il paziente è un bambino, considerato come una scontata ed innocua presenza in corso di malattia.

La Consensus avrà raggiunto il suo scopo se ogni persona che è accanto al bambino con dolore in Pronto soccorso, saprà rimanergli vicino in maniera competente ed accogliente, rispettando bisogni e peculiarità, attenta ai suoi messaggi positivi o negativi che siano, nel rispetto della sua persona e della sua unicità, per gestire con lui quella particolare situazione e quel “particolare DOLORE”.