Bambini e Sars Cov-2, a novembre evento straordinario SIP

E in primavera appuntamento col 76esimo Congresso Italiano di Pediatria

Autunno 2020 e primavera 2021. La Società italiana di pediatria (Sip) riparte da qui con i suoi congressi nazionali. I primi giorni da cerchiare in rosso sul calendario sono venerdì 27 e sabato 28 novembre. E’ in queste date, infatti, che si svolgerà il Congresso straordinario digitale ‘La pediatria italiana e la pandemia da SARS CoV-2‘, un appuntamento specificatamente dedicato al Coronavirus 2 da sindrome respiratoria acuta grave nell’età evolutiva.

“La pandemia da SARS CoV-2 ha profondamente segnato l’anno 2020- scrive il Presidente della SIP, Alberto Villani, in una lettera inviata ai soci- Evento drammatico e inatteso, questa pandemia ha sconvolto l’intero pianeta al punto da rappresentare uno spartiacque epocale tra ciò che è stata la vita prima del Covid e cosa sarà dopo il Covid”. Così la SIP “ha deciso di dedicare a questo importante tema un evento virtuale nazionale- spiega Villani- di aggiornamento e formazione per pediatri e per chi si prende cura di neonati, bambini e ragazzi”. Molti contributi del congresso telematico saranno formulati come Formazione a distanza (Fad) e i contenuti saranno riassunti in un volume.

La seconda data da segnare in agenda sono i giorni che vanno dal 25 al 28 maggio 2021. E’ in suddetto periodo, infatti, che è stato spostato il 76° Congresso Italiano di Pediatria. Una decisione presa dal Consiglio direttivo della Sip “in considerazione del periodo straordinario vissuto in questo drammatico anno”. Confermata la sede di Roma. Negli stessi giorni, contemporaneamente al 76° Congresso di Pediatria, si svolgeranno anche il 12° Congresso della Societa’ italiana di pediatria ospedaliera, il secondo Congresso congiunto regionale Lazio Sip-Sin-Simeup, il sesto congresso del gruppo di studio ecografia pediatrica e il primo congresso della Società italiana di pediatria infermieristica (Sipinf).