Approccio multidisciplinare alla Sindrome Infiammatoria Multisistemica Covid-19

Il documento redatto dai pediatri dell'Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi” di Milano

Savina Mannarino1, Anna Camporesi2, Irene Raso1, Dario Dilillo3, Paola Tommasi3, Vania Giacomet3, Carla Corti1, Massimo Garbin1, Sara Goletto1, Luisa Nespoli1, Gloria Pelizzo4, Elena Zoia2, Gianvincenzo Zuccotti3

1UOC Cardiologia Pediatrica, Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi”, Milano

2UOC Terapia Intensiva Pediatrica, Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi”, Milano

3Clinica Pediatrica, Università degli Studi di Milano, Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi”, Milano

4UOC Chirurgia Pediatrica, Università degli Studi di Milano, Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi”, Milano

La MIS-C è una sindrome relativamente rara, che colpisce solo lo 0.6% dei bambini entrati in contatto con SARS-CoV2 ed usualmente si presenta a 3-6 settimane di distanza dall’infezione acuta. I bambini colpiti richiedono spesso il ricovero in Pediatria e valutazioni pluri-specialistiche, talvolta necessitano di cure intensive e gestione dello stato di shock.

Mentre per quanto riguarda il Covid-19, la severità della presentazione clinica è associata alle comorbidità e allo stato di immuno-compromissione del paziente, la MIS-C sembra colpire soggetti senza particolari comorbidità, fatta eccezione per l’obesità, e risulta spesso complicata da disfunzione multiorgano. La presentazione clinica di esordio con shock cardiogeno e/o vasoplegico arriva in alcune casistiche fino all’85%.

La MIS-C condivide caratteristiche comuni ad altre sindromi infiammatorie presenti in età pediatrica e deve essere posta in diagnosi differenziale con la malattia di Kawasaki, le sindromi da shock tossico da stafilococco e streptococco, la sepsi batterica, la sindrome da attivazione macrofagica e la miocardite.

 

Il precoce riconoscimento di questa condizione risulta essenziale per intraprendere la terapia più efficace e per l’individuazione dei pazienti a maggior rischio che possano beneficiare di cure a maggiore intensità.