Webinar ‘Cannabis ed Epilessia in Pediatria’

Obiettivo: creare un confronto tra neurologi e pediatri e creare un momento educazionale e di discussione

E’ in programma il 29 aprile, dalle 15.30 alle 19.30, il webinar ‘Cannabis ed Epilessia in Pediatria’. Responsabile Scientifico del corso è il professor Alberto Villani, Dipartimento di Emergenza, Accettazione e Pediatria Generale dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, IRCCS di Roma.

La gestione delle epilessie e soprattutto delle epilessie farmacoresistenti dovrebbe vedere la partecipazione non solo dei neurologi curanti ma anche dei pediatri di famiglia e dei pediatri ospedalieri. Scopo di questo meeting è quello di creare un confronto tra neurologi e pediatri e creare un momento educazionale e di discussione che possa migliorare l’approccio alla cura dei pazienti con epilessie difficili da trattare.

L’utilizzo di prodotti derivati dalla Cannabis per la cura dei pazienti con epilessia sembra essere sicuro ed efficace. In particolare, Cannabidiolo si è dimostrato essere efficace in pazienti affetti da Sindrome di Dravet e Sindrome di Lennox-Gastaut in trial multicentrici randomizzati contro placebo. Vi è pertanto un forte interesse non solo nella classe medica ma anche tra le associazioni dei pazienti i quali sono interessati a ricevere questo trattamento.

Si ritiene che un corretto approccio e una corretta conoscenza delle modalità di prescrizione di cannabidiolo possa essere utile a migliorare la qualità di vita di pazienti con epilessie croniche.

Lo scambio di punti di vista e di opinioni tra diverse categorie di professionisti dovrebbe essere considerato un momento di crescita e di implementazione delle nuove possibilità terapeutiche.

Il corso prevede 6 crediti formativi ed è riservato alle specialità: Neurologia, Neuropsichiatria Infantile, Neurofisiopatologia, Neonatologia, Pediatria e Pediatria di libera scelta, Biologia.

La partecipazione al webinar è gratuita, per iscriversi cliccare su questo link: CANNABIS ED EPILESSIA IN PEDIATRIA – Login (ptsroma.it)