‘Scrivere e disegnare insieme, per progettare il lavoro integrato nel materno-infantile’

Corso promosso dalla S.I.P.Ped. - Società Italiana di Psicologia Pediatrica

E’ in programma il 22,23 e 24 aprile in modalità online il corso di sensibilizzazione ‘Scrivere e disegnare insieme, per progettare il lavoro integrato nel materno infantile’ promosso dalla S.I.P.Ped. – Società Italiana di Psicologia Pediatrica. L’iniziativa è finalizzata a promuovere il lavoro multiprofessionale integrato nella comunità sanitaria nazionale del materno infantile “in un momento storico di particolare emergenza che ci impone ancor più di prima un rapporto di integrazione inclusiva tra le diverse pratiche professionali coinvolte”, scrive la Presidente, Giovanna Perricone, in una lettera inviata agli stakeholders.

Il corso, infatti, vuole identificarsi come uno spazio di sensibilizzazione al lavoro integrato rivolto a figure professionali diverse (psicologi, pediatri, neuropsichiatri infantili, ecc…), che costituiscono i team e le équipe di riferimento dei processi di cura e di care nel materno-infantile e in area pediatrica, con un particolare riferimento a responsabili di strutture territoriali, ospedaliere e ministeriali (Dipartimenti, Presidi, Unità operative, ecc…), in modo da potere affrontare gli aspetti dell’organizzazione, del monitoraggio e della valutazione del lavoro integrato, all’interno della quotidianità di riferimento delle pratiche professionali.

“Obiettivo del corso- aggiunge Perrcione- non è solo la sensibilizzazione al lavoro integrato, ma anche la possibilità di individuare criteri di Consensus sul lavoro integrato da sottoporre all’attenzione del Ministero della Salute e da proporre su aree nazionali pilota (nord, centro, isole), secondo parametri di fattibilità e di sostenibilità che ne definiscano la contestualizzazione all’interno dell’Organizzazione delle strutture sanitarie, dalle Unità Operative, ai Dipartimenti, ai presidi, ai servizi territoriali. Tutto ciò sarà possibile sia attraverso un ampio confronto teorico, che coinvolgerà eminenti docenti universitari e professionisti del settore, sia attraverso l’attivazione di laboratori e gruppi di lavoro”.