Non solo Covid

Per guardare oltre la pandemia, il Congresso della SIP ha affrontato molteplici argomenti che riguardano la salute del bambini a 360 gradi. Il 26 maggio si è partiti con una sessione dedicata alla storia della Pediatria, ‘Epidemie e pandemie… fino a quando?’, per proseguire con dei focus su gastroenterologia-epatologia e nutrizione, vaccinazioni non solo dei bambini ma anche delle donne in età fertile e in gravidanza, infezioni MDR (multi drug resistant). Ci sono stati una tavola rotonda dedicata al tema ‘Attualità in bioetica nell’età evolutiva’ e un panel sulla ‘Comunicazione della salute al tempo della pandemia’. Si è parlato anche di autismo, sindrome di down e si sono messe a confronto medicine tradizionali e medicine complementari.

La giornata del 27 maggio si è aperta con il Gruppo di studio Medicina di genere di pediatria e un panel dedicato alle novità relative all’influenza in età evolutiva. Nel corso dei lavori è stato possibile approfondire temi come la Reumatologia, l’Endocrinologia e la Diabetologia, vecchi miti e nuove sfide dell’allattamento al seno, le cure perinatali, le patologie respiratorie. Un momento speciale è stato dedicato ai sibling, sorelle e fratelli di bambini con malattie rare.

Nella quarta e ultima giornata, il 28 maggio, gli esperti della SIP e delle Società scientifiche collegate si sono confrontati su Cardiologia e Cardiochirurgia pediatrica, Oncologia, neonatologia, Psichiatria in età evolutiva, Nutrizione e malattie genetiche. Un panel è stato dedicato poi al tema ‘Non solo Covid’ con dei focus su Broncopneumologia, Allergologia, Infettivologia, Nefrologia e bullismo. Trentuno le letture magistrali in programma durante la quattro giorni congressuale.