Pediatria Futura

Le nuove prospettive della Pediatria, anche alla luce dell’emergenza sanitaria, sono il cuore di questa sezione del Congresso, distribuita su tutti e tre i giorni di lavori.
Neuroimaging, divertimento e informazione, nuove terapie per le malattie lisosomiali e per quelle neurologiche saranno alcuni degli argomenti trattati durante la giornata del 26 maggio. Un momento speciale è stato dedicato al tema ‘Ridisegnare le cure per l’infanzia e l’adolescenza’, con la presentazione del documento ‘Senza confini’ dell’Associazione culturale pediatri.

Il 27 maggio si è aperto con un panel dedicato proprio al tema ‘Pediatria futura’ con focus sulla SMA1, sul ruolo della dieta nelle malattie infiammatorie croniche intestinali, su come la pandemia ha inciso sulla diffusione delle infezioni nell’infanzia e sull’immunopatogenesi del Covid pediatrico. Si è parlato anche di come ‘Adeguare i servizi pediatrici ai nuovi bisogni di salute dei bambini’, di intelligenza artificiale, genetica e genomica, interdisciplinarità ed etica della Pediatria digitale. Un secondo panel, sempre in tema di ‘Pediatria futura’, ha visto susseguirsi relazioni su farmaci biosimilari nelle malattie infiammatorie croniche intestinali, l’alimentazione come strumento di modulazione della terapia nel bambino oncologico, patologie renali e gastrointestinali, encefalopatie e sepsi.

La formazione dei Pediatri del futuro è stato l’argomento di apertura del quarto e ultimo giorno di lavori, il 28 maggio. Si è proseguito con ‘Stili di vita e prevenzione delle malattie respiratorie’, ‘Strumenti della pediatria di famiglia 4.0’, ‘Vaccini e antibiotico resistenza: cosa ci riserva il futuro?’, ‘Cambiamenti climatici e salute respiratoria infantile’, Biotecnologie e terapie innovative.