Villani: “Più spazio a prodotti tv di qualità per l’infanzia”

“La buona televisione è un investimento in epigenetica, i bimbi fanno la differenza”

“Offrire prodotti di qualità attraverso la televisione è fondamentale e spero che gli autori dei programmi per bambini della Rai si battano per avere sempre più spazio”. È l’auspicio espresso da Alberto Villani, Presidente uscente della Società Italiana di Pediatria (SIP), intervenuto al panel dedicato al tema ‘Educazione e informazione per bambini e famiglie durante la pandemia’ del 76esimo Congresso Italiano di Pediatria.

“La tv fatta dalla Rai- ha proseguito Villani- può fare molto anche in termini di epigenetica perché quello che si investe nei bambini è moltiplicabile per cento. Pensiamo ai passi da gigante fatti sul tema della raccolta differenziata quando si è iniziato a insegnarla nelle scuole. I bambini possono fare la differenza”. Proprio facendo leva su questa esperienza, il pediatra ha annunciato che la SIP sta lavorando “con i ministri Patrizio Bianchi ed Elena Bonetti per portare anche l’educazione sanitaria nella scuola”.

Tornando sul valore informativo ed educativo dei programmi televisivi pensati e fatti da professionisti, Villani ha sottolineato come “programmi come ‘Diario di casa’ (il programma dedicato ai bambini durante le settimane del lockdown, ndr), inoltre, sono molto importanti anche per colmare i vuoti della solitudine dei nostri bambini che- ha ricordato il pediatra- sono sempre più spesso figli unici e stanno molto tempo a casa da soli. Un programma del genere- ha concluso- andrebbe non solo proseguito, ma implementato”.