Bisogna assumere paracetamolo prima di sottoporsi alla vaccinazione per prevenire gli effetti avversi?

Aggiornamento: luglio 2021

L’utilizzo del paracetamolo o di altri FANS per prevenire gli effetti avversi della vaccinazione non è raccomandato dal CDC né dall’EMA.
Studi hanno dimostrato che la risposta immune nei confronti di alcuni vaccini come quello anti-influenzale o anti-pneumococcico può essere ridotta dall’assunzione di FANS.

L’American College of Rheumatology consiglia per i malati cronici, a patto che la malattia di base sia stabile, di non assumere paracetamolo o altri FANS nelle 24 ore precedenti la vaccinazione poiché al momento nessuno studio ha indagato l’effetto dell’assunzione di FANS sull’immunogenicità della vaccinazione.

Non ci sono invece evidenze che l’utilizzo di FANS per trattare eventuali effetti avversi dopo la vaccinazione possa ridurre la risposta immunitaria nei confronti del vaccino.

L’assunzione di antinfiammatori o paracetamolo prima della vaccinazione anti-covid non è stata studiata e potrebbe ridurre la risposta immune dell’organismo al vaccino. Paracetamolo o altri antinfiammatori non steroidei come l’iibuprofene possono essere invece assunti dopo la vaccinazione per gestire eventuali effetti collaterali

– Clinical Care Considerations for COVID-19 Vaccination | CDC. (2021, June). Cdc.Gov. https://www.cdc.gov/vaccines/covid-19/clinical-considerations/

– American College of Rheumatology Guidance for COVID-19 Vaccination in Patients With Rheumatic and Musculoskeletal Diseases https://onlinelibrary.wiley.com/doi/epdf/10.1002/art.41734 

– Effect of antipyretic analgesics on immune responses to vaccination,  Hum Vaccin Immunother. 2016 Sep; 12(9): 2391–2402. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5027726/pdf/khvi-12-09-1183077.pdf 

– Should Antipyretics Be Used to Relieve Acute Adverse Events Related to COVID-19 Vaccines? Chest. 2021 Jun; 159(6): 2171–2172. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7862017/pdf/main.pdf