Online il nuovo numero di Pediatria

È un problema antico, ma straordinariamente attuale, la migrazione sanitaria dei bambini dal Sud al Nord Italia per curarsi, un fenomeno che rappresenta una delle più importanti diseguaglianze di salute tra i bambini nel nostro Paese. Un fenomeno che certo non fa onore ai nostri sistemi sanitari, nazionale e regionali. È il tema che apre l’ultimo numero di ‘Pediatria’, alla luce di nuovi dati che emergono da un recente lavoro pubblicato su ‘Journal of Italian Pediatrics’, arricchiti da un’analisi sulle cause storiche della migrazione sanitaria e da un focus sulle possibili soluzioni per ridurre le disomogeneità delle cure e le disparità territoriali, che la pandemia non ha che accentuato. Scelte e soluzioni non più rinviabili perché è semplicemente inaccettabile che la maggiore o minore probabilità di cura per un bambino dipenda dal nascere o vivere in un territorio piuttosto che in un altro.

In questo numero:

Investire sui giovani

Migrazione sanitaria, disparità di cure tra Nord e Sud d’Italia. La priorità è investire sui nostri giovani e supportare le famiglie, nell’editoriale della Presidente SIP, Annamaria Staiano.

Poster sui vaccini

Un poster, da appendere negli studi pediatrici, con le 8 domande più frequenti sulla vaccinazione Covid-19 per bambini e adolescenti, dai 12 anni in su. Rispondono i pediatri italiani.

Un pediatra candidato sindaco

Pediatra a Milano, socio SIP, Luca Bernardo è il candidato sindaco nella corsa al Comune di Milano: se venisse eletto sarebbe la prima volta di un pediatra. ‘Pediatria’ lo ha intervistato.

Male il bonus latti

SIP e SIN scrivono al Ministro Speranza circa il provvedimento inserito nella legge di Bilancio per un fondo per i sostituti del latte materno. Rischia di penalizzare l’allattamento al seno, in direzione contraria alla salute pubblica.