Pediatri in marcia per vincere il Covid e per un mondo migliore

L’iniziativa parte dalla Basilicata per coinvolgere tutte le regioni con l’obiettivo di fare dell'Italia il primo Paese a misura dell’infanzia e dell’adolescenza

La Società Italiana di Pediatria (SIP) parteciperà, con la Presidente Annamaria Staiano ospite d’onore, all’evento del prossimo 16 dicembre, in concomitanza dell’avvio della vaccinazione per la fascia d’ età 5-11 anni.

L’evento vedrà il coinvolgimento di tutte le scuole di ogni ordine e grado e degli 11.000 pediatri iscritti alla SIP per celebrare il Natale e per lanciare la Missione Umanitaria ‘Giovani Protagonisti della lotta alla pandemia per un mondo  migliore’.

L’iniziativa parte dalla Basilicata per coinvolgere tutte le regioni con l’obiettivo di fare dell’Italia il primo Paese a misura dell’infanzia e dell’adolescenza, puntando su un patto generazionale attraverso l’inserimento nella programmazione nazionale e regionale dell’Accordo ‘Basilicata in Marcia per la Cultura’, promosso dalla Regione Basilicata, d’intesa con l’Unicef, e sottoscritto da Miur Usr, Garante dell’Infanzia e Consigliere Nazionale e Regionale di Parità, con il coinvolgimento di oltre 40 partner, a cui ha aderito la Società Italiana di Pediatria, grazie alla sensibilità del professor Pietro Ferrara dell’Università Campus Bio-Medico Roma, Segretario nazionale del Gruppo di Studio SIP ‘I diritti dei bambini’ e personalità di grande professionalità ed umanità che ha creato i presupposti e le condizioni per la cooperazione tra la SIP e la Regione Basilicata.

L’Accordo è incentrato su un modello di sviluppo eticosostenibile ispirato ai principi universali, al rispetto delle persone e dell’ambiente, all’educazione all’arte di vivere per trasformare il modus vivendi in Ars Vivendi, e al valore fondamentale dell’amore per garantire i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e per la parità in ottica di genere, per vincere il Covid-19, promuovendo stili di vita più sani ed armoniosi attraverso la cultura e l’arte per fare della vita la più grande opera d’arte.

“La Società Italiana di Pediatria nata nel lontano 1898– ha ricordato la Presidente Staiano- ha, attualmente, circa 11.000 iscritti ed è tra i più autorevoli organismi di settore. Iniziative come quelle previste nell’Accordo ‘Basilicata in Marcia per la Cultura sono in linea con la missione della SIP, che è quella di promuovere e tutelare la salute fisica e psichica del neonato, del bambino e dell’adolescente, di ogni cultura ed etnia difendendone i diritti nella società sin dal concepimento. L’emergenza sanitaria da Covid-19 rende fondamentale pensare ad una riorganizzazione dell’assistenza pediatrica, a partire dalla formazione di tutte le figure professionali, mediche e non, coinvolte nello sviluppo psico-fisico del bambino e che, come ben evidenziato nella iniziativa natalizia del 16 dicembre, non può prescindere dal diretto coinvolgimento delle scuole e delle famiglie il cui ruolo, insieme a quello dei pediatri che, in virtù del rapporto fiduciario che hanno con le famiglie, potranno essere di supporto nel convincere e far accettare ai genitori il vaccino anche per la fascia di età dai 5 agli 11 anni preservando il benessere psicofisico delle bambine e dei bambini”.

“Abbiamo aderito all’Accordo della Regione Basilicata– ha ricordato Pietro Ferrara – in quanto principi e finalità presentano notevoli affinità con la nostra Mission, a partire dalla comune rilevanza data alla funzione fondamentale dell’allattamento al seno, ritenuto fonte della regola aurea della pedagogia. Il nostro sforzo congiunto è teso a favorire la salute e il benessere delle bambine e dei bambini ben consapevoli che sono loro il nostro più grande tesoro e che, come indica la prima lezione sapienziale dei laboratori emozionali dell’Accordo, è necessario fare tutto con amore per vivere con felicità.’

All’evento che è stato organizzato dall’I.C. Domenico Savio di Potenza con il coordinamento della Regione, sono, inoltre, stati invitati come ospiti d’onore  Roberto Speranza, Ministro della Salute e Francesco Paolo Figliuolo, Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19.

“Siamo profondamente grati e onorati- ha sottolineato Tomangelo Cappelli coordinatore regionale dell’evento- del prestigioso riconoscimento giunto dalla Società Italiana di Pediatria con l’annuncio della partecipazione all’evento del prossimo 16 dicembre, ben consapevoli dell’autorevolezza di un’istituzione che rappresenta una delle eccellenze italiane la cui autorevole adesione è un’ulteriore garanzia per l’efficacia delle attività e delle azioni previste nell’Accordo regionale per avviare un processo di rinascenza culturale ed economica con il coinvolgimento attivo dei giovani, delle scuole, dei pediatri e di tutte le componenti sociali, che va valorizzata attraverso un modello educativo esemplare da trasmettere alle nuove generazioni per offrire concreti esempi per affrontare e superare gli ostacoli e vincere paure e ansie e, nel contempo, per realizzare i sogni e soddisfare i bi/Sogni al fine di costruire un mondo migliore, incentrato sul raggiungimento del bene comune e su una più alta e diffusa qualità della vita”.

Info: http://marciaperlacultura.regione.basilicata.it