SIP in marcia con la Basilicata

Al via da Potenza l'evento che celebra la vita

Si è aperto con un video-messaggio di Annamaria Staiano, Presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP), nell’auditorium dell’azienda ospedaliera San Carlo a Potenza, l’evento per celebrare il Natale all’insegna della solidarietà e con la missione umanitaria ‘Scuole, Giovani e Pediatri in Marcia per vincere il Covid e per un Mondo Migliore’.

L’evento si è tenuto in concomitanza con l’avvio del piano nazionale di vaccinazione per la fascia d’ età 5-11 anni con il coinvolgimento di tutte le scuole di ogni ordine e grado, grazie al Miur Ufficio scolastico regionale, delle consigliere nazionali e regionali di Parità e della Società Italiana di Pediatria (SIP), che riunisce oltre 11mila pediatri e che, in virtù del rapporto fiduciario con le famiglie, è accanto ai genitori per fugare i dubbi sulla vaccinazione Covid-19 e per tutelare il benessere psico-fisico di bambine e bambini.

“L’obiettivo principale di questo evento– ha dichiarato Tomangelo Cappelli coordinatore regionale dell’Accordo ‘Basilicata in Marcia per la Cultura- è spingere le istituzioni a investire innanzitutto sui giovani che rappresentano il tesoro più prezioso. Forti del sostegno delle scuole, della Società Italiana di Pediatria, delle consigliere di Parità e degli oltre 40 partner che hanno aderito all’Accordo ‘Basilicata in Marcia per la Cultura’ puntiamo su un patto generazionale per farne inserire le azioni nella programmazione nazionale e regionale al fine di promuovere un processo di rinascenza culturale ed economica improntato su un modello di sviluppo etico sostenibile, con la diffusione di stili di vita più sani e armoniosi attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale per creare le condizioni ideali per una società fondata sul rispetto delle persone e dell’ambiente per garantire una più alta e diffusa qualità della vita.”

All’evento, tra gli altri, hanno partecipato la Diana Camardo, dirigente scolastico IC D. Savio, Ivana Enrica Pipponzi, consigliera regionale di parità, Pietro Ferrara dell’Università Campus Bio-Medico di Roma e segretario nazionale del gruppo di studio SIP ‘I Diritti dei Bambini’ e Sergio Manieri, primario di Pediatria al San Carlo di Potenza e Presidente Regionale della SIP.

 

IL MESSAGGIO DELLA PRESIDENTE STAIANO

“Sono davvero lieta di poter presenziare, anche se da remoto, a questa pregevole iniziativa in qualità di presidente della Società Italiana di Pediatria.

La Società Italiana di Pediatria aderisce all’accordo ‘Basilicata in marcia per la cultura’ promossa dalla Regione Basilicata con la partecipazione di UNICEF, dell’Ufficio scolastico regionale, Garante dell’infanzia e numerosi altri partner.

Come certamente sapete tale accordo si prefigge di sviluppare un modello etico sostenibile, ispirato ai principi del rispetto delle persone e dell’ambiente ed è perfettamente in linea con gli obiettivi della Società Italiana di Pediatria stessa che da sempre è impegnata a tutelare il benessere psicofisico ed i diritti di tutti i soggetti in età evolutiva di ogni cultura ed etnia promuovendo stili di vita più sani attraverso la diffusione di messaggi culturali di eguaglianza e di integrazione.

Mi fa molto piacere sottolineare lo spirito dell’evento di solidarietà di oggi, organizzato per celebrare il Natale, lanciare la missione umanitaria ‘i giovani protagonisti nella lotta alla pandemia per un mondo migliore’ che prevede appunto un coinvolgimento attivo dei più giovani nella promozione delle regole sanitarie di prevenzione e nella adesione al piano vaccinale e che simbolicamente parte proprio nel giorno in cui si avvia la vaccinazione per i bambini dai 5 agli 11 anni.

Viviamo tempi difficili nei quali viene messo fortemente in discussione il valore della vaccinazione ed assistiamo al proliferare di movimenti che alimentano scetticismo e diffidenza, mettendo a repentaglio il benessere e la salute della comunità in particolare dei bambini.

Occorre pertanto diffondere messaggi positivi e promuovere attivamente la cultura vaccinale partendo dai giovani. rendendoli consapevoli dell’importanza che i vaccini hanno nel tutelare non solo il singolo individuo ma la comunità tutta.

Il particolare valore di questa iniziativa sta nell’ aver coinvolto tutte le figure che ruotano attorno al mondo dell’infanzia quali la scuola le famiglie e anche pediatri che, in virtù del rapporto fiduciario con i giovani e con i loro genitori, saranno impegnati a dissipare tutti i dubbi sulla vaccinazione contro il Covid-19.

Auspico che dopo la Regione Basilicata si possa attivare un ampio coinvolgimento di tutte le regioni italiane per raggiungere l’ambizioso obiettivo di rendere l’Italia il primo Paese a misura dell’infanzia dell’adolescenza e aggiungerei covid-free.

Infine, ci tengo a ringraziare l’amico Pietro Ferrara che si è fortemente impegnato in prima persona per realizzare questa cooperazione tra la Società Italiana di Pediatria e la Regione Basilicata.

Auguro pertanto un buon lavoro a tutti e soprattutto porgo i miei più sentiti auguri di buone festività natalizie a tutti voi buona serata e buona continuazione di lavoro”.