“Bisogna parlare con uno psicologo, tenersi tutto dentro non serve”

La testimonianza di Giorgia, studentessa dell’IC Porto Torres I

A chi soffre di disturbi del comportamento alimentare consiglierei prima di tutto di andare da uno psicologo, di parlare e non tenersi tutto dentro, rivolgendosi ai medici giusti che possano aiutare”. Giorgia è una studentessa della II E della secondaria di I grado Brunelleschi dell’IC Porto Torres I e racconta di aver avuto, nella sua classe, “una compagna che ha sofferto di anoressia. Per il momento sta bene, ha recuperato il suo peso, ma continua comunque a seguire un programma che la aiuta ad andare avanti”.

Sebbene così giovane, dunque, Giorgia conosce i disturbi del comportamento alimentare che, spiega, “possono portare le persone a mangiare di più o di meno”.

Pensando ai periodi di maggior isolamento durante la pandemia, Giorgia constata che “molti ragazzi hanno fatto più esercizio fisico o diete per paura di prendere peso. Al contempo, c’è stata la tendenza a mangiare peggio: ad esempio, io per la noia ho sicuramente mangiato più schifezze”, conclude.