Staiano: “Per formare un buon pediatra sono necessarie competenze nel campo della ricerca”

Al 77° Congresso Italiano di Pediatria focus sulla partecipazione dei giovani all’attività scientifica

Il filo conduttore di questa edizione del Congresso Italiano di Pediatria sarà la stimolazione alla partecipazione dei giovani alla ricerca scientifica”. Parte da qui Annamaria Staiano, Presidente della Società Italiana di Pediatria (SIP), per presentare la 77esima edizione dell’evento che, dopo due anni, torna finalmente in presenza. L’appuntamento è a Sorrento, dal 18 al 21 maggio.

Sono fermamente convinta- continua la Presidente- che per formare un buon pediatra siano essenziali competenze nel campo della ricerca. Questa necessità si è accentuata nell’ultimo decennio con la medicina traslazionale che ha reso fondamentale integrare nel background formativo del pediatra nozioni di ricerca per poter traslare al letto del paziente le nuove conoscenze acquisite. Purtroppo- sottolinea Staiano- questa necessità di ricerca scientifica è in controtendenza con il numero di ricercatori medici. Tanto a livello nazionale quanto a quello internazionale, infatti, questo numero si riduce anno dopo anno. Considerato che senza ricerca il futuro sarà incerto, abbiamo sentito l’esigenza- evidenzia la Presidente- di avere al Congresso delle attività volte alla stimolazione alla partecipazione dei giovani alla ricerca”.

Come? Si parte dai corsi precongressuali in programma il 18 maggio. “Tra questi ce ne sarà proprio uno dedicato alla ricerca in Pediatria- spiega Staiano- nell’ambito del quale saranno previste delle relazioni su come organizzare un progetto scientifico, come scrivere uno studio clinico e come poter organizzare e progettare un brevetto”.

Non solo. “Nel corso della cerimonia inaugurale sono previste due relazioni sempre di stimolo alla ricerca scientifica- spiega la Presidente SIP- una tenuta dall’ex ministro dell’Università e della Ricerca e attuale sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, su ‘Ricerca, innovazione e futuro dei giovani in Italia’. E un’altra tenuta da Giuseppe Ippolito, direttore generale della ricerca e dell’innovazione in sanità del ministero della Salute , su ‘I fondi per la ricerca’.

Sono poi dedicate ai giovani la sessione ‘Pediatria futura’ e tre premi da destinare ai migliori presentatori di abstract tra i giovani specializzandi.

Nel corso del Congresso ampio spazio sarà poi dedicato alle relazioni di esperti nazionali riconosciuti per il loro altissimo profilo scientifico, non solo a livello nazionale ma anche internazionale, pionieri della medicina traslazionale in campo diagnostico e terapeutico che affronteranno tematiche di pediatria generale ma anche ultraspecialistica.

Sono certa- conclude Staiano- che il Congresso sarà un’occasione imperdibile di incontro e confronto tra vari esperti che mettono al centro del loro interesse il bambino nel suo ambiente per migliorarne lo sviluppo psicofisico. E questa è la missione principale della SIP”.

 

A questo link tutte le informazioni sul Congresso: https://sip.it/2021/10/20/77-congresso-italiano-di-pediatria/

A questo link tutte le interviste e gli articoli di approfondimento: https://sip.it/2022/04/06/verso-il-77-congresso-italiano-di-pediatria/