Ucraina, dalla Commissione Salute dei Lincei appello alla cessazione delle ostilità

Pubblicato il documento ‘La Guerra in Ucraina. Solidarietà e aiuto ai bambini'

“La Commissione Salute dell’Accademia Nazionale dei Lincei condanna gli attacchi all’Ucraina, chiede la cessazione immediata delle ostilità, invita le forze avversarie a perseguire una soluzione pacifica attraverso il dialogo e la diplomazia e fa appello alla comunità internazionale affinché chieda un’azione rapida per fermare la violenza e la sofferenza del popolo ucraino- inoltre- invita gli Stati a sostenere i bisogni umanitari di tutta la popolazione presente in Ucraina e in fuga verso i paesi limitrofi”. Questo l’appello lanciato dalla Commissione in un documento dal titolo ‘La Guerra in Ucraina. Solidarietà e aiuto ai bambini’, pubblicato sul sito dell’Accademia e promosso da Mario De Curtis, Presidente del Comitato per la Bioetica della Società Italiana di Pediatria (SIP) e professore di Pediatria presso l’ università di Roma La Sapienza.

“Ogni sforzo- sottolinea ancora la Commissione- va fatto per assicurare ai rifugiati i loro diritti insieme ad un’accoglienza etica incondizionata che tenga conto della loro età e del loro stato di salute. Una particolare attenzione va data ai bambini che sono tra coloro che soffrono di più questa terribile guerra. Va sempre ricordato, come affermava Eglantyne Jebb, fondatrice nel 1919 dell’organizzazione Save the Children, che “every war is a war against children”.

A questo link il testo completo: https://www.lincei.it/it/article/la-guerra-ucraina-solidariet%C3%A0-e-aiuto-ai-bambini