Spiegami come si fa in ospedale… in CAA!

Il libro per spiegare ai bambini le procedure diagnostiche assistenziali nel linguaggio della Comunicazione Aumentativa Alternativa

Spiegami come si fa in ospedale… in CAA!’, è questo il titolo del libro pubblicato dalle Edizioni Homeless Book e realizzato nell’ambito delle attività promosse all’ospedale Sant’Anna dalla Pediatria-Centro Fondazione Mariani per il Bambino Fragile e patrocinato dalla Società Italia di Pediatria (SIP), dalla Società Italiana Malattie Genetiche Pediatriche e Disabilità (SIMGEPED) e dalla Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (SINPIA).

Il libro utilizza il linguaggio della Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) per spiegare le procedure diagnostiche assistenziali a cui possono essere sottoposti i piccoli pazienti in occasione di un ricovero ospedaliero o di un accesso in Pronto Soccorso. La CAA è una pratica clinica che viene messa in campo in ambito pediatrico, riabilitativo/educativo, per supportare i bambini che presentano difficoltà comunicative in tutti i contesti della vita quotidiana. Nel libro ogni simbolo è composto da un riquadro che contiene un’immagine grafica e la parola alfabetica corrispondente. Ascoltando e osservando il simbolo, il lettore può comprendere facilmente il testo, specie se i simboli vengono indicati uno a uno col dito facendo attenzione a non coprire né l’immagine né la parola.

Il volume è frutto di un lavoro congiunto tra personale della Pediatria-Centro Fondazione Mariani per il Bambino Fragile di Asst Lariana (medici ed infermieri), associazioni di volontariato (Associazione Diversamente Genitori e Associazione Italiana Mowat Wilson) e specialisti del Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa di Milano e Verdello (CSCA).