Il Progetto formativo SIP, una grande opportunità di crescita professionale

L’editoriale della Presidente, Annamaria Staiano, pubblicato su Pediatria numero 9 – 2022, pag. 3

Centonove borse di studio erogate, 26 docenti coinvolti, 10 giornate dedicate alla formazione sui temi della endocrinologia, nutrizione, pneumologia, gastroenterologia, ecografia. È il bilancio, ancora provvisorio, della prima edizione del Progetto formativo SIP, partito a marzo di quest’anno con l’obiettivo di favorire lo scambio di conoscenze in ambito pediatrico e, allo stesso tempo, offrire ai Pediatri che operano sul territorio italiano un programma educativo indipendente, aggiornato e di alto valore scientifico.

Un bilancio provvisorio perché, nel momento in cui scriviamo questo editoriale, mancano a conclusione di questo primo anno ancora tre importanti momenti formativi: la Seconda Scuola Superiore di Pediatria, su “Vaccinazioni, Biotici e Comunicazione”, che si terrà a Salerno dal 21 al 26 novembre, e i corsi monotematici su “Dolore” (Rimini, 3-4 ottobre) e su “Urgenze respiratorie e anafilassi” (Salerno, 7-8 novembre). Sebbene ci sia stata una iniziale difficoltà a promuovere la più ampia partecipazione dei Pediatri ai momenti formativi, anche legata a una fisiologica “fase di rodaggio”, le lettere e i messaggi di ringraziamento che ho ricevuto da alcuni giovani Pediatri che hanno partecipato al Progetto testimoniano un grande apprezzamento, non solo per il profilo scientifico del programma, ma anche per le possibilità di scambio, confronto, relazione offerte da questa iniziativa.

Dal questionario di gradimento rivolto ai giovani Pediatri che hanno partecipato alla prima Scuola Superiore di Pediatria (Rimini, 21-26 marzo) relativa ad “Endocrinologia, Nutrizione e Pneumologia” e ai primi due Corsi monotematici su “Infiammazioni croniche intestinali” (Rimini, 2-3 maggio) ed “Ecografia pediatrica” (Montecatini Terme, 27-28 giugno) è emerso che la quasi totalità ha valutato in maniera eccellente il programma scientifico e la scelta dei relatori. Uno dei punti di forza del Progetto è senza dubbio la totale gratuità: la Società Italiana di Pediatria offre, infatti, il pernottamento, il vitto e un rimborso delle spese di viaggio fino ad un massimo di 200 euro. L’unico costo a carico del partecipante è una quota di iscrizione simbolica di 100 euro, inserita quale garanzia della presenza. Siamo già da tempo al lavoro per preparare il Piano formativo 2023.

Vogliamo offrire ai nostri Soci l’opportunità di fruire di aggiornamenti di alto profilo scientifico su tematiche che non vengono affrontate, o vengono trattate solo superficialmente, nel corso della Scuola di Specializzazione. Terremo conto, nella scelta dei temi, delle indicazioni che voi Soci avete espresso rispondendo a una survey pubblicata sul sito SIP e che vede al primo posto la nutrizione, seguita da infezioni, disordini psicologici, malattie rare e vaccinazioni.

Concludo ringraziando il Comitato di Formazione e Aggiornamento per il lavoro svolto e l’impegno nel garantire l’evoluzione del programma educativo, i docenti che hanno messo a disposizione il loro tempo e la loro competenza, e i partner industriali (l’elenco completo è al link https://bit.ly/3UGkUoi) senza i quali la realizzazione del progetto non sarebbe stata possibile.