CAMPAGNA “INVISIBILE AGLI OCCHI”

VIOLENZA SUI MINORI UN FENOMENO ANCORA

“INVISIBILE AGLI OCCHI”

Questo il titolo della nuova campagna lanciata da CNR IRIB di Catania, Società Italiana di Pediatria e Terre des Hommes che da oggi sarà presente negli spazi pubblici in diverse città

www.invisibileagliocchi.it

In Italia sono 77.493 i minori in carico ai servizi sociali per maltrattamento. E il 91,4% degli abusi avviene all’interno della famiglia. Sono questi i dati più aggiornati sulla violenza infantile in Italia, provenienti dalla seconda Indagine Nazionale sul maltrattamento all’infanzia e all’adolescenza, realizzata da Terre des Hommes e CISMAI, su mandato dell’AGIA (Autorità Garante per L’Infanzia e l’Adolescenza).[1]

Dall’ultimo dossier indifesa emerge che nel 2021 il numero di minori vittime di reato ha superato i 6.000 casi (6.248).[2]

Numeri che rivelano la dimensione epidemiologica della violenza sui minori nel nostro Paese e confermano quanto sia urgente lavorare per la prevenzione di questo fenomeno.

Ed è a partire da questa drammatica constatazione che CNR IRIB di Catania, la Società Italiana di Pediatria e la Fondazione Terre des Hommes lanciano oggi la campagna nazionale di sensibilizzazione contro l’abuso sui minori “Invisibile agli occhi”.

La campagna è stata presentata il 1 dicembre presso la prestigiosa Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati alla presenza dei rappresentanti del Ministero dell’Istruzione e del Merito, dell’Autorità Garante per l’Infanzia e dell’Adolescenza, dell’Istituto Superiore di Sanità, del Consiglio Nazionale dele Ricerche, della Società Italiana di Neurologia Pediatrica, della Clinica Ortopedica dell’Università di Catania e della Direzione Centrale della Polizia Criminale.

L’iniziativa vede unite tre realtà storicamente impegnate nello studio, nella ricerca, analisi, e contrasto del fenomeno, che hanno deciso di unire la loro voce per porre l’attenzione delle Istituzioni e dell’opinione pubblica su quella che è una vera e propria emergenza nel nostro Paese.

“Gli abusi sui minori sono invisibili solo a chi non li vuole vedere”, questo il messaggio della campagna di sensibilizzazione, accompagnato dal volto di una ragazza che in un video e su manifesti a stampa lenticolare lentamente cambia di registro, mostrando i segni di violenza insieme alla frase “se vedi qualcosa non girarti dall’altra parte”.

“Sappiamo che un bambino che subisce maltrattamenti e abusi, crescendo, tende a sviluppare, più frequentemente rispetto agli altri, comportamenti devianti, incluso comportamenti aggressivi, tendenza alla violenza e tendenza a reiterare nei confronti di terzi gli abusi subiti nell’infanzia: ciò che viene definito ciclo della violenza. All’IRIB CNR di Catania studiamo i meccanismi biologici e genetici che sottendono al ciclo della violenza: riuscire a capire come funzione ‘il sistema’, aiuterebbe a ‘controllarlo’ ed a mettere in atto interventi preventivi e predittivi specifici e terapie mirate” Enrico Parano, Responsabile Istituto per la Ricerca e l’Innovazione Biomedica, CNR, sede di Catania  

I pediatri sono in prima linea nella prevenzione e nel contrasto al maltrattamento e all’abuso dei minori, in tutte le sue forme: dalla violenza fisica a quella psicologica e assistita. Durante la pandemia sono purtroppo aumentati i maltrattamenti tra le mura domestiche e di recente c’è stata una crescita degli adescamenti online pari al 33%, secondo i dati diffusi dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale. Oggi più che mai occorre uno sforzo corale per proteggere bambini e adolescenti da ogni forma di maltrattamento e abuso come testimonia questa importante campagna realizzata insieme a Terre des Hommes e CNR IRIB”. Annamaria Staiano, Presidente della Società Italiana di Pediatria.

“I segni di maltrattamento che noi pediatri vediamo nei Pronto Soccorsi e negli ambulatori rappresentano solo la punta dell’iceberg di un fenomeno purtroppo molto più diffuso e largamente sommerso. La vera sfida resta  la prevenzione,  siamo tutti chiamati a fare rete per cogliere i segnali di ogni forma di maltrattamento e abuso sui minori”, ha detto Rino Agostiniani, Tesoriere SIP intervenendo alla presentazione della Campagna

“Di fronte al maltrattamento infantile non possiamo voltarci dall’altra parte, per una reale prevenzione del fenomeno è fondamentale il coinvolgimento di tutti e l’esperienza maturata negli anni ci insegna che per elaborare risposte efficaci al problema del maltrattamento infantile è essenziale la collaborazione di tutti gli attori impegnati per la promozione dei diritti dell’infanzia. Dalle Istituzioni alle aziende Ospedaliere, dal mondo della scuola alla società civile e alle famiglie.  Questa campagna è l’inizio di una preziosa collaborazione fra Terre des Hommes, il CNR IRIB e la SIP che, siamo convinti, proseguirà sui territori per promuovere nuove azioni per prevenire e contrastare la violenza sui bambini e le bambine.” Federica Giannotta, Responsabile Advocacy e Programmi Italia Terre des Hommes

La campagna di sensibilizzazione contro gli abusi sui minori “Invisibile agli occhi” sarà diffusa a partire dal 5 dicembre attraverso adv su tram e bus nelle città di Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma e Torino e tramite manifesti a stampa visione lenticolare su stendardi retroilluminati di Catania, per 28 giorni.

 Inoltre, integrato alla Campagna, un video spot che verrà trasmesso tramite i social media e tramite schermi digitali delle principali strutture ricettive del territorio nazionale (aeroporto, stadi di calcio, centri commerciali, palazzetti sportivi, schermi urbani, etc..). Infine, il manifesto, verrà anche divulgato all’interno degli ambulatori pediatrici e delle sale d’aspetto delle principali strutture ospedaliere ed universitarie di Pronto Soccorso pediatrico.


La campagna ha ricevuto il patrocinio di: Ministero della Salute, Istituto Superiore di Sanità, Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Assessorato della Famiglia Regione Sicilia, Croce Rossa Italiana, Ordine dei Medici di Catania, Clinica Ortopedica dell’Università di Catania, Società Italiana di Neurologia Pediatrica, Fondazione Sport City, Sport e Salute, Confindustria Sicilia Giovani Imprenditori, Confindustria Catania Imprenditoria Femminile, Fondazione Etica e Valori Marilù Tregua.

Media Partner: Quotidiano di Sicilia

 

CNR IRIB – Sede di Catania I Ricercatori CNR-IRIB di Catania svolgono attività scientifica e di ricerca principalmente nel settore delle neuroscienze, della genetica molecolare e delle biotecnologie. Nell’ambito delle neuroscienze, particolare attenzione viene rivolta allo studio delle alterazioni cliniche, genetiche ed epigenetiche associate alle patologie neurologiche e psico comportamentali correlare alla violenza sui minori. Inoltre, nel settore della violenza sui minori, il CNR IRIB di Catania svolge anche attività didattica a favore degli studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Catania, attività di formazione rivolta agli insegnati scolastici, ed iniziative di carattere sociale e divulgativo per informare e sensibilizzare i giovani e la comunità, sulle principali tematiche inerenti il fenomeno del maltrattamento e degli abusi sui minori (Progetti Terza Missione). 

La Società Italiana di Pediatria da sempre è impegnata nella prevenzione e nel contrasto del fenomeno dell’abuso e del maltrattamento dei minori. Da anni la SIP organizza corsi di formazione rivolti ai pediatri finalizzati a imparare a riconoscere non soltanto i segnali di abuso fisico e maltrattamento che lasciano impronte chiare sul corpo del bambino, ma anche quegli indicatori comportamentali che devono porre il sospetto di un possibile maltrattamento fisico a psicologico (es violenza assistita). La SIP ha costituito un apposito Tavolo tecnico per l’abuso e il maltrattamento e ha istituito un Gruppo di studio sui diritti del bambino che ha l’obiettivo di realizzare iniziative volte ad assicurare a tutti i bambini che i loro diritti non vengano calpestati in alcun modo e diffondere una vera cultura dell’infanzia.

Terre des Hommes Dal 1960 è in prima linea per proteggere i bambini di tutto il mondo dalla violenza, dall’abuso e dallo sfruttamento e per assicurare a ogni bambino scuola, educazione informale, cure mediche e cibo. Attualmente Terre des Hommes è presente in 22 paesi con oltre 140 progetti a favore dei bambini. La Fondazione Terre des Hommes Italia fa parte della Terre des Hommes International Federation, lavora in partnership con EU DG ECHO ed è accreditata presso l’Unione Europea, l’ONU, USAID e il Ministero degli Esteri italiano – Agenzia Italiana per la Cooperazione Internazionale (AICS). Per informazioni: www.terredeshommes.it

Ufficio stampa CNR
Sandra Fiore, sandra.fiore@cnr.it;

Emanuele Guerrini, responsabile Unità Ufficio stampa, cell. 339/2108895, tel. 06.4993.3383, emanuele.guerrini@cnr.it

Ufficio stampa Terre des Hommes
Anna Bianchi, a.bianchi@tdhitaly.org +393341691927

[1] https://terredeshommes.it/comunicati/maltrattamento-dellinfanzia-dati-della-seconda-indagine-nazionale-terre-des-hommes-cismai

[2] Dato fornito dal Servizio Analisi Criminale della Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della Pubblica Sicurezza https://terredeshommes.it/indifesa/dossier/